Tag Archives: christmas

Capodanno a Breslavia

Il palco per il concerto di capodanno è quasi pronto. Sorge sul lato ovest del Rynek, vicino alla piazzetta antistante la chiesa di Santa Elisabetta. Per il concerto di San Silvestro sono attese molte migliaia di persone e sarà trasmesso dalla rete televisiva nazionale TVP2.  Gli artisti che si esibiranno quella sera sono molti, per lo più polacchi, quindi è probabile che non li conosciate. Per venirvi incontro ecco tutti i nomi ed i pezzi più famosi: Perfect, Piersi, Donatan & CleoEdyta Górniak, Loka, Lemon, Patrycja Markowska, Afromental, Mesajah, Bajm, Bo Saris, Urszula, Thomas Anders, Mezo,  Bracia, Elaiza, Margaret, Janusz Radek, Pectus, Rafał Brzozowski, Marek Piekarczyk, Natasza Urbańska, Halina Mlynkowa.

E poi c’è LUI. Proprio lui.

Buon anno.

Advertisements

Natale a Breslavia

Le tradizioni di Natale polacche non differiscono poi tanto da quelle italiane. C’è l’internazionale albero ed il più religioso presepe. Per la cena della vigilia, wigilia, si mangia pesce, perchè è vigilia, appunto, quindi, carpe. Poi certo non mancano i pirogi, che data la stagione saranno per lo più ripieni con cavoli e funghi, e la zuppa di barbabietole, Borscht. Tradizione comanda dodici portate, quanti gli apostoli. Come dolce sicuro in tavola è Piernik. Di piernik se ne trovano in varie forme, di base è un panforte, non che io sappia cosa sia un panforte, comunque dovrebbe esserci dello zenzero. Protagonista della serata è anche l’opłatek, l’ostia consacrata con raffigurazione della natività che il padre di famiglia spezza e condivide con i suoi cari.

Alla tavola della vigilia di natale oltre alle dodici portate si prepara anche un posto in più. Una seggiola vuota per un eventuale avventore, uno straniero o un viandante, perchè nessuno venga lasciato solo la notte di natale, e perchè anche Maria e Giuseppe erano in cerca di riparo. La cosa potrebbe tornarmi utile se solo fossi in grado di spiegare il tutto in polacco. A quella stessa tavola sotto la tovaglia della festa andrà anche della paglia, il riferimento è ovviamente alla mangiatoia della natività.

La notte della vigilia è anche la sera dei canti natalizi religiosi, i Kolędy, che durante le feste si alternano con i pastorałki, i canti tradizionali dei pastori. E la notte della messa e quella dello scambio dei regali, sebbene Santa Claus passi il 6 dicembre, San Nicola, Mikolaj.

Poi ci sarebbero i mercatini di Natale, che però a Natale non ci arrivano. Infatti qua a Wroclaw l’hanno smontato ieri.