Dell’esperanto e di altre cose che non volevate sapere

Esperanto, ossia “colui che spera”, “sperante”. Come lo pseudonimo del suo creatore il Doktoro Esperanto, all’anagrafe Ludwik Lejzer Zamenhof, nato a Białystok nel 1859. Zamenhof nacque da una famiglia di ebrei lituani, suo padre Mordechai Zamenhof era un un insegnante di lingue; Ludwik divvenne medico.

IMG_20150309_133243 IMG_20150309_133353

L’esperanto è una lingua pianificata, costruita a tavolino. Le regole della grammatica, così come i vocaboli sono presi da idiomi preesistenti. Non ci sono eccezioni, solo forme regolari; per questo si ritiene sia semplice da imparare. Non che io voglia farlo, posso far finta di imparare solo una lingua alla volta, ed ora sono impegnato con il polacco.

IMG_20150309_133940 IMG_20150309_134002

L’idea era quella di creare un mezzo per far dialogare i diversi popoli con una seconda lingua semplice ma espressiva. Come poi questo sogno di utopica democrazia linguistica abbia ceduto il passo all’inglese, lingua sostenuta non da ideali di pace universale ma dalla forza dell’impero britannico prima e della ricchezza americana poi, è cosa nota.

IMG_20150309_133417 IMG_20150309_133451

Spero di avervi già fatto scappare su qualche altra pagina, ma se ancora non state guardando un video di [inserire propria perversione inconfessabile], sappiate che a Wroclaw c’è un circolo di esperantisti. Ed io ci sono stato.

IMG_20150309_133329 IMG_20150309_133825 IMG_20150309_133855

Advertisements

One thought on “Dell’esperanto e di altre cose che non volevate sapere”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.